Due allieve di Rodin. Kathleen Bruce e Malvina Hoffman tra danza, scultura, fotografia

Samantha Marenzi

Abstract


Auguste Rodin, soprattutto negli ultimi anni della sua carriera, è stato il centro di un mondo ricco di relazioni tra artisti visivi e danzatori. Nel cuore di quel mondo ci sono allievi e collaboratori che hanno visto la danza attraverso gli occhi del maestro, e la hanno fatta loro nelle opere, o nelle biografie. Il saggio è una ricognizione di quel mondo che ha lasciato tracce nelle figure e nelle autobiografie, nel tessuto che intreccia esperienza, immagini e memoria. Due allieve di Auguste Rodin, Malvina Hoffman, la “scultrice” di Anna Pavlova, e Kathleen Bruce, l’amica di Isadora Duncan, sono qui due guide che aprono diversi sentieri nella selva di queste relazioni.


Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2036-1599/7672

Copyright (c) 2017 Samantha Marenzi

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.