“Beneath the threshold of perception”. Danza e fotografia live in "Held", di Lois Greenfield e Australian Dance Theatre

Arianna Novaga

Abstract


Held, spettacolo di danza del 2004 di Australian Dance Theatre, con l’americana Lois Greenfield, vede per la prima volta la figura di un fotografo attivo sul palcoscenico nel ruolo di intermediario tra pubblico e gesto coreografico. Interagendo istantaneamente con spazio statico e corpo in movimento, la fotografia live scattata durante la performance - riportata al pubblico in tempo reale - estrapola frammenti narrativi che sospendono lo scorrimento dell’azione mentre essa continua ad accadere. Held sembra inoltre voler ripercorrere, attraverso l’espediente della danza, alcune circostanze salienti di una storia novecentesca della fotografia: dall’utilizzo dell’istantanea, che deifica palpiti impercettibili ad occhio nudo, all’esperimento della strobofotografia, che seziona l’azione rivelando la traiettoria del gesto, fino alla foto surrealista, con il suo tentativo di trasfigurare i profili del corpo.

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2036-1599/8717

Copyright (c) 2018 Arianna Novaga

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.