Anna e Lawrence Halprin: il ciclo RSVP

Laura Colomban

Abstract


Il ciclo RSVP ha rappresentato un punto di riferimento per Anna Halprin, per la realizzazione della sua missione: far ballare tutti, a prescindere dalla formazione nella danza, dall’età e dall’abilità. L'inclusione di più persone possibili nel mondo della danza è infatti stato sempre un aspetto imprescindibile per lei, che nell'incontro con il diverso ha riconosciuto un modo per arricchire anche il proprio “paesaggio personale”, attraverso una dimensione di lavoro trasversale priva di confini culturali, storici o geografici. Per rendere questa dinamica inclusiva ha, quindi, cercato una metodologia per la realizzazione di opere collettive che si basasse su un linguaggio comune e che consentisse di superare l'idea e i preconcetti sul gender, la stratificazione sociale e culturale, il sesso, l'età, la tecnica artistica, la razza, il tipo di formazione individuale. Il ciclo RSVP è lo strumento e l’esito di questa ricerca.


Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2036-1599/7709

Copyright (c) 2017 Laura Colomban

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.