Vivere la danza, danzare la vita. Danze partecipate, danze esposte

Elisa Guzzo

Abstract


Danza frontale, museale, laddove il pubblico assiste a uno spettacolo messo in atto da professionisti, versus danza partecipata, comunitaria, di condivisione, civile: questo il tema che divide il campo nell’ampio dibattito nella post-danza odierna tra cultori e studiosi di forme che contrappongono la social dance di retroterra anglosassone alla danza da vedere come spettatori reattivi ma inattivi. Opera-sciame per Tino Sehgal e Accademia del gesto per Virgilio Sieni hanno occasionato due eventi paralleli nella città di Torino, in diversi modi, in diversi contesti, con diverso mercato. La spettatorialità attiva va messa oggi in risonanza contrastante con quella ricettiva; la performance condivisa in sito contro la cerimonialità del teatro e i suoi riti.

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2036-1599/8757

Copyright (c) 2018 Elisa Guzzo

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.