Impronte sulla carta. Epifanie e scartafacci per dire Marie Taglioni (Bologna, 1842)

Elena Cervellati

Abstract


Il saggio Impronte sulla carta. Epifanie e scartafacci per dire Marie Taglioni (Bologna, 1842) indaga un brevissimo tratto della carriera di una delle maggiori stelle del balletto romantico, Marie Taglioni (1804-1884), ovvero il momento in cui viene accolta in una città della provincia italiana, Bologna, dove arriva all’apice della carriera, nel 1842. In questa occasione si dispiegano i tentativi di dirne la danza attraverso una parola che viene impiegata in diverse tipologie di scritti poetici d’occasione, come accade pure per altre dive dell’epoca, ad esempio Fanny Elssler.

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2036-1599/8851

Copyright (c) 2018 Elena Cervellati

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.